Cerca nel blog

giovedì 5 settembre 2013

Come eliminare l'odore di pesce da piatti e stoviglie




ELIMINARE L’ODORE DI PESCE (Odore di freschino) DA PIATTI E STOVIGLIE



Se vi è capitato di cucinare il pesce, vi sarete sicuramente accorti che questo prelibato cibo ha uno spiacevole inconveniente: lascia su piatti e stoviglie un odore molto fastidioso e difficile da eliminare, tipicamente chiamato nel nord Italia anche "odore di freschino".


Procedimento:
Sciacquate  prima possibile i piatti e le stoviglie dai residui del pesce utilizzando l'acqua fredda in quanto l'acqua calda fisserebbe l’odore. Lasciateli quindi a bagno in acqua, in cui avrete sciolto del detersivo per piatti e versato il succo di un limone o mezzo bicchiere di aceto bianco; lavate poi piatti e stoviglie con una spugnetta sulla quale avrete prima versato qualche goccia di limone o di aceto bianco. I piatti o le pentole sporche di pesce devono essere lavati separatamente dagli altri, perché il loro odore potrebbe impregnare anche il resto. Per questo motivo, meglio di lavare i piatti sporchi di pesce a mano e di non metterli in lavastoviglie con gli altri. Se non avete voglia o tempo di lavare i piatti sporchi di pesce a mano, dopo averli sciacquati con acqua fredda, metteteli in lavastoviglie versando un po’ di aceto nella vaschetta del brillantante e mettendo mezzo limone nel cestello delle posate. In questo caso consigliamo anche di spruzzare prima i piatti e le pentole con aceto bianco e di mettere insieme al detersivo 1 cucchiaio di bicarbonato che potenzierà il capacità pulente del detersivo e neutralizzerà definitivamente l'odore di pesce.
E' sempre comunque meglio riservare alla cottura del pesce una o due pentole da utilizzare solo a tale scopo.