Cerca nel blog

mercoledì 15 maggio 2013

SERPRINO




Uno dei miei preferiti...!!!!
Non è dato sapere se il Prosecco, denominato Serprino nei Colli Euganei, sia arrivato prima nei colli Euganei o nei colli di Conegliano. Si ipotizza che il vitigno Prosecco, di origine carsiche con il nome di Pucino e vino prediletto dall’imperatrice Livia (moglie dell’imperatore romano Augusto), si sia spinto verso i Colli Euganei dove è denominato Serprino. Certo è che resta un insuperabile jolly a tavola e in qualsiasi occasione per la sua frizzante aromaticità, integrata in una struttura morbida e fresca che ne fa il bianco più "beverino" della serie. Viene coltivato in pochi ettari di vigneti...a Faedo, sul Monte Venda

Denominazione:  COLLI EUGANEI SERPRINO D.O.C.
Zona di produzione:  Parco regionale dei Colli Euganei.

Sistema di allevamento: Cordone speronato lungo.

Vinificazione 
Raccolta dell’uva, pigiatura, decantazione del mosto per un giorno, prima fermentazione completa a 16-20°C per 10-15 giorni circa. Trasferimento in autoclave con inoculo dei lieviti selezionati e rifermentazione a 16-20°C per 30 giorni circa, secondo il metodo Charmat. Filtrazione ed imbottigliamento.
Vitigno
Il serprino, viene ottenuto dalla vinificazione dell’uva glera (ex prosecco), una volta conosciuto con il nome ‘serprina’.  Le uve del Serprino, dal punto di vista viticolo sono uguali e quindi considerate sinonimo dell'uva Prosecco.  Da queste si ricava il famoso vino frizzante dei Colli Euganei.
Caratteristiche
Vino frizzante dal bel colore giallo paglierino;leggero e di gradevolissima beva. In bocca senti una struttura morbida e fresca che ne fa un vino eclettico. Ha un profumo fresco e delicato, con nette sensazioni di fruttato;profuma tipicamente di mela con sfumature che ricordano la pera e la pesca il sapore è morbido e allegro.
Abbinamenti
Per la sua freschezza è il classico vino da fuori pasto, ideale anche come aperitivo. Si abbina agli antipasti magri e alle preparazioni leggere di pesce di mare e d’acqua dolce. Spassoso e festante con la frittata di bruscandoli e carletti (erbe primaverili)
Temperatura
Va servito alla temperatura di 6/8°C

2 PIATTI TIPICI VENETI CONSIGLIATI: (Chioccioline di terra con aglio, olio e prezzemolo).
"Bovoèti con aglio, ogio e parsèmolo"e.....una ricetta streetfood (cibo di strada):" frittole con la maresina"