Cerca nel blog

domenica 26 maggio 2013

Rane fritte





 


Le rane fritte sono un piatto tipico del vercellese e novarese, zone ricche di canali per l'irrigazione delle risaie, habitat ideale per la riproduzione delle rane. Le rane fritte sono un piatto tipico della cucina piemontese povera che oggi si possono trovare in pochi ristoranti del vercellese.


Ingredienti per 4 persone:

·2 Kg. di rane (oppure 100gr a testa di cosce di rane surgelate)
·olio
·cipolla
·aceto o limone
·sale
·pepe

 
Procedimento:
Pulire le rane, privarle della testa, sventrarle e pulirle. Per maggior facilità si possono utilizzare le cosce delle rane già pulite e surgelate. Lasciare le rane per dodici ore circa in acqua fresca, cambiandola di tanto in tanto.(alcuni consigliano di metterle a bagno in aceto…)
Preparare la marinata, tritare le cipolle e il prezzemolo e metterle a bagno nell'olio con succo di limone sale e pepe.  Tagliarle a metà della schiena e alla punta delle zampe, piegare le zampe all'insù a croce sopra la schiena e metterle in una marinata con olio, cipolla prezzemolo, sugo di limone o aceto, sale e pepe. Asciugarle, infarinarle, e friggerle nell'olio bollente.
Sgocciolarle e servirle caldissime.
Il vino giusto:
Piatto croccante e delicato, da accompagnare a un bianco spumante come l’Alta Langa o l’Oltrepò Pavese Spumante.